Valter Rossi - Private Banker

Sono un consulente finanziario per Banca Mediolanum.

Mi occupo di consulenza patrimoniale a partire dalla banca, alla previdenza, alla protezione dagli imprevisti, agli investimenti, per arrivare al passaggio generazionale, al fisco.

Sono un professionista nell’ambito del risparmio da quasi 30 anni.
Mi piace fare questo lavoro a fianco dei miei clienti-amici con passione, attenzione e cura dei dettagli.
Cerco di fare il meglio per renderli soddisfatti, partendo dalle loro esigenze e desideri.
Non saprei fare diversamente.
Ho imparato da mio padre l’onestà e la dedizione al lavoro e cerco di mettere in pratica i suoi insegnamenti sempre.
Lavoro in Programma Italia prima, divenuta Banca Mediolanum poi.
Chi esercita la mia professione non può non lavorare insieme ad Ennio Doris.
È un maestro di vita e un visionario unico nel suo genere.
Ha fatto della qualità del servizio ai clienti, dell’innovazione nel rispetto della tradizione, della capacità di interpretare le esigenze dei risparmiatori, un motivo di vita che condivido al 101% e che non mi ha mai fatto venire neanche il dubbio di cambiare azienda.
Devo tutto ad un grande capo, Mauro Sbergamo, che mi ha insegnato i rudimenti ed ancora oggi mi sta a fianco nel progettare programmi di lavoro importanti.
Ho partecipato a diversi corsi durante la mia vita professionale, come quelli sull’intelligenza emotiva, sul coaching, sulla finanza comportamentale e tanti altri.
Sono assolutamente curioso e mi ha sempre affascinato la conoscenza sulle dinamiche delle relazioni umane, del rapporto tra individui nell’ambito di relazioni commerciali.
Ho svolto attività manageriale.
Oggi mi occupo prevalentemente di clienti, sopratutto nell’ambito della gestione del patrimonio famigliare, sia finanziario che immobiliare, con particolare attenzione agli aspetti fiscali, al trasferimento tra generazioni delle proprietà, alla tutela dei beni e del reddito da imprevisti.

“Nulla è per caso” è il motto nel quale mi ritrovo ed è con questo spirito che affronto la vita.

Desidero infine ringraziare i miei due figli, Marta ed Andrea, che, quotidianamente, rappresentano per me lo stimolo per realizzare i sogni che ho sempre desiderato.