RisorgiMarche-Neri_Marcore-Valter_Rossi

Conosco Neri Marcore’ da ormai 18 anni, da prima che divenisse famoso e posso dire, con totale consapevolezza, che non è mai cambiato. E’ sempre stato una persona eclettica, dalle mille sfumature, estremamente intelligente e curioso, dedito all’approfondimento, alla cura del particolare, ma anche, e non è assolutamente scontato nel suo ambiente, all’attenzione verso le persone tutte.

L’attenzione verso i valori lo contraddistingue. Tutto questo è declinato con estrema semplicità, senza bizantinismi, che, peraltro, potrebbe gestire senza problemi. E’ la sua semplicità che testimonia la profondità dei suoi valori, come l’onestà, la rettitudine, la famiglia, la moglie, i figli, la mamma, donna simpaticissima e splendida.

Per questi motivi lo considero una mosca bianca nel panorama un po’ sfocato del suo ambiente e, soltanto lui poteva immaginare e organizzare “RisorgiMarche“, la splendida iniziativa per la sua terra di origine, martoriata dai terremoti dello scorso anno. 

Il festival di solidarietà si svolgerà dal 25 giugno al 3 agosto. 13 le tappe, che toccheranno alcuni tra i territori più colpiti dal terremoto nella regione Marche, con lo scopo di richiamare persone da tutta Italia e riportare, così, affetto e solidarietà alle comunità interessate, scoprendo paesaggi meravigliosi.

Ad esibirsi saranno grandi nomi della musica italiana: Niccolò Fabi & Gnu Quartet, Malika Ayane, Daiana Lou, Ron, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Bungaro, Samuele Bersani, Daniele Silvestri, Fiorella Mannoia e Luca Barbarossa, Brunori Sas, Max Gazzè, fino a concludere con Francesco De Gregori accompagnato da FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana e Gnu Quartet.

Altro fulcro cardine del festival sarà la natura, i concerti si svolgeranno in luoghi suggestivi, panorami unici: i palcoscenici saranno i prati più belli delle Marche, la scenografia rappresentata dalla cornice dei Sibillini, la luce garantita dalla “benedizione e benevolenza del sole pomeridiano” (i concerti avranno inizio alle ore 17:00).

I veicoli a motore verranno lasciati a distanza dai luoghi dove si svolgeranno i concerti, che si potranno raggiungere a piedi o in bicicletta per “respirare” così a pieno le meraviglie del territorio.
Il pubblico dovrà lasciarsi pervadere dalla proverbiale lentezza marchigiana, lasciando possibilmente a casa stress e preoccupazioni e rispettando gli inviti degli organizzatori e il lavoro degli artisti e degli operatori” questo l’auspicio di Marcore’, molto legato alle sue origini marchigiane e felice di riportare i riflettori su un territorio che faceva del turismo una delle principali fonti della propria economia.

RisorgiMarche offrirà, quindi, una piccola ma significativa opportunità di visibilità a tutti quei produttori locali e artigiani che hanno dovuto interrompere o ridurre la propria attività commerciale in seguito al sisma: potranno esporre e vendere i loro prodotti in apposite aree attrezzate, allestite in punti strategici, a ridosso o nel paese del comune di riferimento del concerto, non lontane dai parcheggi.

Forte del connubio tra musica, solidarietà, natura e territorio, RisorgiMarche è stata un’iniziativa subito abbracciata da numerosi partner, fieri di far parte di un progetto particolare e di grande valore umano.

Tutte le date dei concerti con i nomi degli artisti e dei partner sostenitori sul sito dell’evento .